soloillustratori

soloillustratori

sabato 3 maggio 2014

Ilse Wenge Lungerhausen


Un articolo di Dindi








Ilse Wende Lungershausen (nata il 9 luglio 1900 a Berlino-Charlottenburg, morta il 22 agosto 1991 a Ravensburg) è stata un 'illustratrice tedesca.
Ha firmato sempre Lungers-Hausen.

Ilse frequentò la Scuola d'Arte a Berlino e, in seguito ha lavorato come stilista di moda nel grande magazzino Gerson.Il suo lavoro come illustratrice va dal 1920 al 1960.
Durante il periodo del nazionalsocialismo, ha illustrato libri di propaganda nazista per i bambini scritti dal marito Bernhard.

Ha disegnato numerosi altri libri per bambini - anche per Johanna Spyri (Heidi) - e un numero considerevole di cartoline, soprattutto acquerelli.

Inoltre, ha disegnato per l'azienda di bambole Tartaruga, ha creato bambole di carta, carta da regalo e illustrazioni pubblicitarie.

Suo figlio Bernhard Wende il giovane ( nome artistico NIKO), divenne illustratore anche lui, con uno stile molto simile a quello della madre.Su di lui non ho trovato niente, nemmeno un disegno.











Un po' di tempo fa avevo trovato su un sito di cartoline, delle immagini che avevo salvato perchè mi piacevano, anche se le trovavo un pochino sproporzionate: le teste dei bambini mi parevano sempre troppo grosse rispetto al corpo , ma questa è una caratteristica che mi pare di riscontrare anche in altri illustratori del periodo.

Non sapevo chi fosse l'illustratore di quelle cartoline e l'ho scoperto oggi, navigando nel web. Ho anche scoperto di possedere questa serie di cubi, seppure molto sciupata, che ho comprato per pochi euro in un mercatino e che oggi scopro costare un bel po', sui siti internet.





                                ci sono figurine, con la sua firma



alcune serie di cubi con illustrazioni delle fiabe classiche, molto belle:













































































libri, nel web, ne ho trovati pochi e tutti rigorosamente in tedesco:














                 




ma cartoline ce ne sono a bizzeffe













































































Qualcuna, almeno nel soggetto, ricorda in modo impressionante le cartoline di Mariapia....si vede che le due illustratrici lavorano nello stesso periodo!


















Nessun commento:

Posta un commento